Cursillos di Cristianità

Benvenuti nel sito ufficiale dei Cursillos di Cristianità – diocesi di Padova

2 gennaio 2013

Oggi per me è una data importante: non è il mio compleanno, ma esattamente un anno fa sono partita per il mio primo Cursillo. Ho fatto il bilancio di questo anno, cosa mi è successo e come sono cambiata.

Mi sento veramente un’altra persona; mi sento forte e coraggiosa e faccio delle cose che prima non avrei mai osato fare. L’amicizia che ho stretto con le compagne del corso è davvero speciale e quando ci incontriamo per me è davvero una festa.

In famiglia io avevo cercato da sempre di far cambiare le cose: era difficile dialogare con i miei e farmi capire. Ora ci riesco perché sono cambiata io. Con mio marito e con i figli il rapporto è più sereno. Cerchiamo sempre di venirci incontro e ci accorgiamo che non è poi tanto difficile.

Andare alla Messa è una cosa che ora desidero sopra ogni cosa; pregare è una vera necessità. Ho capito che di Gesù bisogna sempre fidarsi, perché quando ho bisogno Lui mi è sempre vicino. Lui c’è. Mi aiuta e mi consola. Penso a Lui quando lavoro, quando sono impegnata nelle varie attività.

Una volta mi dicevo che avrei creduto di più se solo avessi visto qualcosa. Ora ho capito che non occorre vedere o sentire qualcosa di speciale, mi basta stare in silenzio e sento che Lui mi è vicino. Lo vedo nelle persone che mi sono accanto; Lo vedo negli occhi dei miei nipotini quando ridono e sono felici; Lo vedo quando abbraccio mio marito; Lo vedo quando faccio la Comunione; Lo sento accanto a me quando sono da sola in macchina e recito il rosario: Lui prega con me.

Con Lui vicino ora mi accorgo quanto è brutto peccare, mancare di rispetto a Lui che mi vuole così tanto bene. Le tentazioni della vita sono sempre molte e il diavolo è sempre lì che aspetta per farti cadere. Però con Gesù nel cuore mi sento sempre in pace perché penso che Lui è morto per me. Allora come posso io non volerGli Bene?

MariaLisa

Autore: cursillos padova

Movimento di Chiesa finalizzato all'evangelizzazione degli ambienti.

I commenti sono chiusi.